Fisco in podcast – inps: Esclusi dai contributi gli utili non distribuiti ai soci di società di capitali

radiofisco

Con Circolare 10 giugno 2021, n. 84, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito al calcolo della base imponibile, ai fini previdenziali, per gli iscritti all’IVS che producono redditi derivanti dalla partecipazione a società di capitale.

Recependo le indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali nella nota n. 7476/2020, che ha condiviso l’orientamento della Corte di Cassazione (vedasi le sentenze n. 21540/2019, n. 23790/2019, n. 23792/2019, n. 24096/2019 e n. 24097/2019), l’INPS ha riconosciuto che i redditi di capitale attribuiti agli iscritti all’IVS e, derivanti dalla partecipazione a società di capitali nella quale i lavoratori autonomi non svolgono attività lavorativa, devono essere esclusi dalla base imponibile.

Pertanto, gli utili derivanti dalla mera partecipazione a società di capitali, senza prestazione di attività lavorativa, disciplinati dal Tuir tra i redditi di capitale, non sono ascrivibili alle disposizioni di cui all’art. 3-bis, D.L. n. 384/1992.

Le nuove indicazioni fornite in merito alla base imponibile avranno effetto con  decorrenza a  partire  dall’anno di imposta 2020.